sabato 11 aprile 2020

Pinza Pasquale di Marina

Ricopio tale e quale questa semplice ricetta per fare le pinze pasquali, che mi ha passato Marina.



INGREDIENTI:
150 gr. burro o margarina o metà e metà (o 100 burro 50 margarina) 
70 gr. lievito in cubetti
4 uova (3 rossi e 1 intero)
250 gr. zucchero

1 cucchiaio miele
1 kg farina (io ho usato circa 250 di farina 0 ed il resto farina 2)
Sale (1 cucchiaino un po’ più che raso)
1⁄4 latte circa (avevo solo latte d'avena)
1 vaniglia, 1 limone, 1 arancio, 1 rum (fialette aromi) - (io ho grattato la buccia di un limone bio)

1⁄2 bustina zafferano (io non lo avevo ed ho messo curcuma)
1 uovo per ungere la superfici.


Procedimento:
Far sciogliere in un pentolino o a bagnomaria il burro o margarina con un po’ di latte tiepido e sciogliervi anche mezza bustina di zafferano.
Far sciogliere il lievito in poca acqua tiepida e 2 cucchiai di zucchero.
In una terrina grande (che poi va anche messa in forno) mettere 10 cucchiai scarsi di farina ed aggiungere circa un quarto della mistura di burro e latte, a poco a poco; aggiungere 1 uovo intero, 2 cucchiai di zucchero e tutto il lievito sciolto. Con la frusta sbattere fino alla consistenza di un budino liquido.
Preriscaldare il forno a 50°, spegnerlo e infilare la terrina, coperta con uno strofinaccio, a lievitare, controllando che la temperatura rimanga costante, eventualmente riaccendendo il forno.
Lasciar lievitare per ca. 20
30 minuti finché si formi una schiuma (*).

Sbattere 3 rossi, unire il rimanente latte e burro, sale, zucchero e mettere in forno al caldo.
Quando si sarà formata la schiuma (*), togliere l’impasto dal forno, aggiungere le uova sbattute con latte, burro, ecc., le fialette degli aromi, il miele, e a poco a poco (3-5 cucchiai alla volta) la farina, mescolando con la frusta grossa a spirale. Eventualmente aggiungendo un po’ di latte tiepido se l’impasto risultasse troppo asciutto.
Sbattere per ca. 20-30 minuti aggiungendo la farina rimanente un po’ alla volta.
La massa diventa una palla liscia che si stacca dalle pareti, mescolare sempre nella stessa direzione. Coprire di nuovo e mettere in forno, sempre a 50 ° a far lievitare per altri 30-45 minuti finché la massa diventerà grossa e gonfia.

Dividere in quattro panetti e sistemarli sulla teglia del forno coperta con carta forno; far lievitare ancora per ca. 30 minuti, finché raddoppia il volume.
Sbattere un rosso d’uovo con un po’ di latte tiepido e ungere i panetti, fare i tre tagli sulla superficie e infornare a 160-170 gradi per circa 30 45 minuti; provare con coltello o stuzzicadenti finché sono cotti.

N.B.: Al posto delle fialette degli aromi o in aggiunta, si possono mettere raschiatura di limone e arancio;
I 10 cucchiai di farina meglio metterli scarsi altrimenti invece di budino liquido diventa cemento compatto!
Alla fine, quando bisogna aggiungere la rimanente farina, a me piace sempre impastare manualmente l’ultima mezz’ora, così mi sembra di metterci la mia energia, non solo quella elettrica...
Dopo la cottura, lasciarle raffreddare sulla tavola di lavoro, coperte, così perdono l'umidità

venerdì 27 dicembre 2019

Salsina agrodolce ai frutti rossi


Fare un battuto con 60 gr di  cipolla, soffriggere e mettere da parte. Usare 300 gr di frutti rossi ( io ho usato more e mirtilli), frullarli, aggiungere la cipolla, un pizzico di sale, un cucchiaio di olio evo ed un cucchiaio di senape dolce. 

Usare per guarnire polpette, polpettoni o verdure arrostite.







Polpettone di lenticchie con ortaggi invernali

Ingredienti per 4/6 persone

300 gr di lenticchie cotte oppure 150 gr di lenticchie lasciate ammollate nell'acqua e poi cotte
200 gr di noci
150 gr di patate
150 gr di funghi
100 gr di farina
80 gr di pangrattato
30 ml acqua
15 gr di salsa di soia
25 gr di cipolla
25 gr di sedano
25 gr di carota
10 ml di olio evo
5 gr di prezzemolo
sale e pepe qb
1 uovo

Inoltre serviranno delle verdure di stagione che andranno cotte al forno per accompagnare il polpettone. (carote, cipolle, broccoli, zucca... ecc)

Tagliare finemente i funghi, la cipolla, il sedano, la carota e far rosolare le suddette verdure in un soffritto. Intanto bollire le patate.  Con un mixer frullare assieme noci, patate, soffritto, prezzemolo, salsa di soya con un po' di acqua, evitando di ottenere una purea. Trasferite in un contenitore capiente ed aggiungete al composto le lenticchie, l'uovo, il pangrattato e la farina. Aggiungete il sale e pepe a vostro gusto.
Preriscaldare il forno a 200°, formate il polpettone con le mani e posatelo in uno stampo lungo e stretto ben oliato. Cuocete per circa 40 minuti con le verdure tagliate grossolanamente e condite con olio , sale ed erbe aromatiche.
Si può accompagnare con la salsina ai frutti rossi.






Fonte: Cuorebio magazine - Giornale offerto da Naturasì - da una ricetta di Martino Beria e Anntonia Mattiello.
Io però ci ho aggiunto  un uovo.

Insalata russa light

Per preparare un'insalata russa leggera ma  molto buona procurasi i seguenti ingredienti:

150 gr di carote
200 gr di piselli
350 gr di patate
cetriolini a piacere
1 uovo
20 gr di olio evo
un vasetto di yogurt  intero naturale
circa 120 gr di maionese light (oppure  maionese vegana)
un cucchiaio di senape.

Lessare al vapore  i piselli e le carote tagliati a piccoli cubetti.
Lessare i piselli
Far rassodare l'uovo e quando si è raffreddato tagliarlo a piccoli pezzi
Tagliare a rondelle i cetriolini
Mescolare questi ingredienti assieme allo yogurt e alla maionese, aggiungendo sale e pepe ed un goccio di buon olio di oliva. Mettere in frigo il composta per almeno un'oretta e  servire.





martedì 17 dicembre 2019

Gnocchetti alla romana

Ingredienti per circa 5 persone (40 pezzi)

Semolino
250 g
Latte intero 1 l
Burro 100 g
Tuorli 2
Parmigiano reggiano da grattugiare 100 g Pecorino 40 g
Sale fino 7 g Noce moscata q.b.

Procedimento
Per preparare gli gnocchi alla romana, ponete il latte in un tegame sul fuoco, e aggiungete una noce di burro (circa 30 g della dose totale), il sale, e un pizzico noce moscata; appena inizierà a bollire versatevi a pioggia il semolino, mescolando energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi.
Cuocete il composto a fuoco basso per qualche minuto, fino a che non si sarà addensato; dopodiché togliete il recipiente dal fuoco ed incorporate al composto i due tuorli mescolando questa volta con un mestolo di legno.

Unite anche il parmigiano e mescolate il tutto nuovamente. A questo punto versate metà dell'impasto ancora bollente su un foglio di carta forno 
e utilizzando le mani, dategli una forma cilindrica. Per non scottarvi troppo potete passare le mani sotto l'acqua fredda. Una volta ottennuto un cilindro uniforme, avvolgetelo nella carta forno. Ripetete la stessa operazione per la seconda metà dell'impasto tenuto da parte e riponete i due rotoli in frigorifero per una ventina di minuti.(oppure fino al giorno dopo, se preparate in anticipo)

Una volta raffreddato, otterrete un impasto compatto e con un coltello riuscirete ad ottenere dei dischi perfetti. Per facilitarvi nel taglio consigliamo di inumidire la lama con dell'acqua. Una volta ottenuti circa 40 pezzi disponeteli su una teglia precedentemente imburrata e cospargeteli con il burro fuso (circa 70 g), ma non bollente.

Per esaltare ancora di più il gusto degli gnocchi aggiungete qualche fogliolina di salvia tra uno gnocco e l'altro
Spolverizzate la superficie con il pecorino romano e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 20-25 minuti (se utilizzate il forno ventilato 180° per 15 minuti). Dopodichè azionate la funzione grill e lasciateli gratinare per 4-5 minuti. Una volta pronti servite i vostri gnocchi alla romana ben caldi.

Conservate gli gnocchi alla romana in frigorifero chiuso ermeticamente in un contenitore per un massimo di 2 giorni.
Potete anche congelare gli gnocchi alla romana, già conditi con il formaggio e il burro in fiocchetti invece che sciolto e passarli direttamente in forno senza farli scongelare.



domenica 28 luglio 2019

Pasta "Veronesi"

Ricopio questa ricetta dal blog "Mipiacemifabene" per mio uso e consumo, con qualche piccola variante.

Trita mezza cipolla rossa, falla scaldare in un pentolino con dell'olio evo. Poi mettici anche dei piselli in quantità qb; aggiungi un po' di sale grosso marino integrale... eventualmente un po' di acqua e fai cuocere per una decina di minuti. Io ho aggiunto anche un po' di erba cipollina in cottura. Quando i piselli sono cotti spegni la fiamma.

Nel frattempo spremi un bel limone biologico e mettilo nel mixer assieme a circa 60 grammi di anacardi, uno spicchio d'aglio, un pizzico di noce moscata e una spolverata di pepe e frulla bene aggiungendo ev. un poco d'acqua.

Intanto metti a bollire l'acqua per le tagliatelle (io ho usato tagliatelle integrali), quando sono cotte falle scolare salvando un po' d'acqua di cottura.

Mescola assiemela pasta, i piselli e la crema di anacardi aggiungendo un po' d'acqua di cottura per far mantecare il tutto.

Ricetta collaudata e ripetuta più volte! Molto gradita!!

Questo è il link originale:



giovedì 18 luglio 2019

Farfrittatine con verdure

Per fare queste farfrittatine ho comprato una nuova padellina antiaderente :)
Fa parecchio caldo e non mi va di cucinare, tanto meno di accendere il forno. Quindi mi invento di tutto per fare cose veloci ma buone!

Per la pastella:
100 gr di farina di ceci
25 gr di farina tipo 2
Una punta di cucchiaino di bicarbonato
Veg masala qb
Erba cipollina
Aglio in polvere
Sale
Pepe
.... e mescolare assieme con acqua qb fino a formare una pastella morbida e senza grumi.

Poi grattugiare una bella zucchina grande (o due piccoline), una carotina e mezza cipollina rossa.
Amalgamare le verdure grattugiate assieme alla pastella e far riposare il composto per circa 15 minuti.

Scaldare una padellina (la mia ha circa 20 cm di diametro), mettere una puntina di olio evo spennellato, ed versare un piccolo mestolo di composto, che poi allarghiamo con il dorso di un cucchiaio.
Quando vediamo che la frittatina si è cotta di sotto, la stacchiamo delicatamente e la rigiriamo per farla cuocere dall'altro lato ancora per qualche minuto.

Io ho condito le frittatine con del tzatziki fatto da me.
Ottimo accostamento.... una bella insalata e la cena è servita!










Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...